fbpx
a
Image Alt
 • Business  • Case Study: Steve Jobs

Case Study: Steve Jobs

Quando si discute della psicologia della moda, il presupposto è che questo modello si possa applicare solo agli appassionati di moda.

In realtà non è così….

Cosa possiamo dire di Steve Jobs?

Sicuramente non è noto per la sua passione per la moda e tutti sappiamo che il suo look era per così dire “monotono”, ma perchè Steve ha scelto di vestirsi sempre uguale per decenni?

Riconoscendo notoriamente che si tratta di “una decisione in meno che deve prendere ogni giorno”, il defunto designer industriale e fondatore di Apple era fedele ai dolcevita neri, ai jeans dalla vestibilità classica 501® di Levis e alle sneaker, di solito New Balance.

Leggi anche: Uniforme personale: ecco perchè alcune persone di successo si vestono sempre nello stesso modo

Si potrebbe pensare che la sua coerenza sartoriale si scontri con la teoria della psicologia della moda (che ci sono ragioni più profonde sul perché indossiamo ciò che indossiamo), in realtà Steve Jobs è l’ambasciatore perfetto di questa teoria.

Le scelte di Jobs non erano puramente funzionali, se no avrebbe potuto scegliere qualsiasi altro abbigliamento altrettanto comodo e casual.

Il fatto che avesse scelto questa particolare uniforme da indossare ogni giorno significava che c’era qualcosa di così fortemente allineamento tra essa e la sua personalità, che non ha mai avuto bisogno di sperimentare altro.

Esaminiamo il look di Steve Jobs partendo dal modello Big 5 dei tratti della personalità e andiamo a scoprire quali erano i suoi tratti di personalità più rilevanti.

APERTURA MENTALE – Alta

L’immaginazione, l’intelletto e gli interessi artistici sono sottoinsiemi chiave del tratto di APERTURA, che  evidentemente Jobs aveva molto sviluppati. Ironia della sorte, le persone che sono artistiche, filosofiche e intellettuali tendono a vestirsi in modo molto semplice e minimalista, come ha fatto Jobs. C’è così tanto da fare nelle loro menti, che hanno bisogno che il loro vestito sia un po’ una tela bianca.

COSCIENZIOSITÀ – Moderato-Alto

Mentre qualcuno che ha realizzato ciò che Jobs ha fatto dovrebbe essere coscienzioso,  lui era molto libero, spontaneo. Preferiva la sostanza alla forma. 

Il punteggio medio-alto è evidente nel suo famoso outfit: generalmente pulito, ma non del tutto immacolato. i jeans a volte erano un po’ stropicciati

 ESTROVERSIONE – Bassa moderata

Nonostante Jobs ci ha stupiti sul palco quando svelava un nuovo prodotto o una campagna Apple, la sua personalità si inclina verso l’introversione. Non gli è mai piaciuto avere molte persone in giro: quando l’allora presidente Barack Obama gli ha chiesto di unirsi a un “piccolo” raduno di magnati della tecnologia, Jobs ha rifiutato – il presidente ha invitato troppe persone per i suoi gusti.

 PIACEVOLEZZA – Bassa

Questa caratteristica indica fino a che punto l’individuo è capace di mettersi nei panni dell’altro e di agire in accordo alle proprie emozioni e preoccupazioni e ha caratteristiche che includono altruismo, cooperazione, fiducia, simpatia e moralità. Dal rovinare l’amico Steve Wozniak e licenziare le persone senza preavviso, all’intera faccenda con sua figlia, queste qualità non sono cose per cui Jobs era noto, questo fa sì che ottenga un punteggio basso sulla piacevolezza. 

Lo vediamo sartorialmente semplicemente nel fatto che si è rifiutato di deviare dall’unico vestito.

Ha trasformato il suo abbigliamento in un marchio: si distingue, canonizzando se stesso nell’eternità.

NEVROTICISMO- Moderato

Eccoci al nevroticismo, il tratto di personalità più difficile. Questa qualità oscura è responsabile di cattivi umori, ansia e una serie di problemi interpersonali, ma è anche correlata con la creatività – ricordando lo stereotipo del genio incompreso. 

La chiave è  essere nevrotici al punto giusto: abbastanza nevrotico da essere fantasioso, eppure abbastanza stabile da portare a termine le cose. 

Tendenzialmente le persone che ottengono un punteggio moderato o alto per quanto riguarda il nevroticismo preferiscono indossare il nero, in linea con la scelta di Jobs di un dolcevita nero.

Gli psicologi del colore affermano che il nero ha una qualità emotivamente protettiva e lavora per tenere gli altri a distanza, motivo per cui le persone sensibili lo scelgono come armatura quotidiana.

Ti piacerebbe sapere cosa racconta il tuo look della tua personalità? 
LASCIACI UN COMMENTO