fbpx
a
Image Alt
 • Bellezza  • Case Study: Lady Gaga

Case Study: Lady Gaga

Lady Gaga cantante, musicista, compositrice, produttrice ed entertainer è un’artista ribelle, provocatoria e, senza dubbio, esageratamente sopra le righe.

Con 6 album dal successo planetario, followers e fan in tutto il modo ha capacità speciale di arrivare dritta al cuore delle persone. 

Un’artista completa che sa cantare, ballare, recitare e promuovere messaggi importanti. 

Lady Gaga è una star, fashion icon del 21esimo secolo che ha saputo associare alla moda messaggi sociali e di ribellione al sistema. 

Lady Gaga ha capito un fatto importante, ha imparato a citare sé stessa senza limiti, a farlo con gli altri e con il passato, in un continuo remix personale evolutivo. 

La sua carta vincente. 

Ha interpretato le Harajuku girls e le Dark Lolita giapponesi, si è denudata come una Venere botticelliana e si è incazzata come solo le ribelli post-punk sanno essere. 

Ha cannibalizzato il suo corpo per offrirsi in vesti sempre nuove e disturbanti, al fine di smuovere quelle acque interiori di chi la guarda e la ascolta con amore. 

Il successo di Gaga passa dunque da un’accurata selezione di collaborazioni con i designer più importanti del mondo a una casa di produzione di accessori e costumi su misura.

Utilizzando il modello di personalità Big 5, analizzeremo i tratti della personalità crittografati nel suo stile e decodificheremo il loro significato nascosto.

APERTURA MENTALE – Alta

È piuttosto evidente che Lady Gaga ha una grande apertura mentale dalle sue scelte artistiche alle sue poliedriche performance. 

Per quanto riguarda il suo stile, è molto lontana dalla banalità. Ha uno stile diverso, inconfondibile così personale che in numerose occasioni è lei stessa ad imitarsi.

Davanti al fenomeno Lady Gaga si è persino scomodato lo scrittore cileno Alejandro Jodorowsky che associa l’estro di Stefani Germanotta al flusso artistico surrealista del secolo scorso, ben contento di condividere i principi della pop star di rivoluzione e reazione alla “non speranza”.

 

COSCIENZIOSITÀ – Moderata- Bassa

I marcatori di stile che indicano una persona altamente coscienziosa sono colori tradizionali, un aspetto generale pulito e disegni conformisti, poiché si appellano a una certa propensione all’affidabilità e all’organizzazione.

Lo stile di Lady Gaga è opposto alla conformità, ma se dovessimo pensare alla sua attenzione verso la solidarietà e ai suoi look rosa cipria sfoggiati tra il 2014 e il 2015 possiamo affermare che in lei esiste una certa percentuale di coscienziosità e tradizionalità.

 

ESTROVERSIONE – Alta

Il fatto che sia un artista internazionale che hai suoi concerti si esibisca davanti migliaia di persone ci fa capire che l’estroversione è sicuramente una caratteristica dominante. Inoltre il suo look dirompente e non sempre comodo ci fa capire come Lady Gaga sia un’estroversa di professione.

Tra i capisaldi estetici di Lady Germanotta c’è il pizzo: spudorato, lezioso, ammiccante, sacro. Lei lo indossa senza remore e senza vergogna.

 

PIACEVOLEZZA: Moderata – Alta

Lady Gaga anche se all’apparenza molto forte a volte quasi radicale, la ricordiamo nel suo abito Meat Dress dell’artista Franc Fernandez realizzato con fettine di carne sanguinolente agganciate a un bustier steccato e a stivaletti calza, ha una certa dose di piacevolezza.

Sempre con stile, attraverso il suo abbigliamento riporta la mente dei suoi fan su tematiche sociali, ricorda icone del passato, trasmette valori profondi quali l’uguaglianza e la solidarietà.

La piacevolezza è la caratteristica tipica delle persone che sono capaci di mantenere un equilibrio con se stesse, di dire esattamente ciò che hanno in mente, indipendentemente dal giudizio degli altri. Stilisticamente, una persona piacevole ha un abbigliamento delicato, comodo, accogliente. Ecco, Lady Gaga non è completamente così, ma i suoi stilisti personali e la sua casa di moda producono capi appositamente per lei, che coerenti con la sua personalità e il suo messaggio, per questo la possiamo definire Moderata. 

 

NEVROTICISMO: Medio – Alto

Lady Gaga è stata vittima di bullismo e all’età di vent’anni ha subito una violenza sessuale da parte di un uomo più grande di lei. 

“Mi sono sentita emarginata sin da piccola, e sono cresciuta con una buona dose di depressione, un’eredità familiare. Ma medicine, rimedi o terapie per certi problemi a casa mia non erano contemplati. La musica era l’unica via d’uscita per essere me stessa“, ha raccontato. 

Lady Gaga sembra che ogni mattina inizi la sua giornata facendosi un discorso motivazionale allo specchio. 

Quando le è stato chiesto quale possa essere il suo segreto per riuscire a creare così tante canzoni di successo, la sua risposta è stata che il merito della sua vena artistica deriva dal fumare erba! In diverse interviste, infatti, la cantante ha dichiarato che la Marijuana la aiuterebbe a concentrarsi e a trovare l’ispirazione quando siede al pianoforte. 

Il suo passato, la sua vita sentimentale, il suo sguardo profondo e la sua innata inquietudine, anche nello stile, ci fanno percepire un punteggio alto in nevroticismo.

Nevroticismo e creatività sembrano essere un binomio costante nel mondo dell’arte!

 

Quali altre sorprese ci riserverà la poliedrica Stefani Germanotta? La aspettiamo con i suoi prossimi look!

 

TI PIACEREBBE SAPERE COSA RACCONTA IL TUO LOOK DELLA TUA PERSONALITÀ? 

LASCIACI UN COMMENTO